Ultimi Articoli

Gestire casa senza perdere la testa: 5 piccoli trucchi che ho imparato col tempo


Ho sempre saputo rifarmi il letto. Ho sempre saputo cucinare. Ho sempre saputo caricare una lavatrice. Tre cose basic per sopravvivere una vita da sola e, onestamente, me la sono sempre cavata bene, anzi benino.
Da quando convivo, però, mi sono accorta di come sia importante ottimizzare al meglio i tempi per gestire una casa viva e vissuta da due persone: piccole esigenze, vizi e abitudini che possono, all’inizio, sconvolgere chiunque.

Proprio per questo è fondamentale individuare dei piccoli trucchi per evitare di perdere troppo tempo quando arriva il momento, solitamente il sacrosanto fine settimana, di pulire casa da cima a fondo.

La scelta degli strumenti

Scegliere la cucina vi sembrerà una passeggiata in confronto al momento cruciale pre convivenza: acquistare l’aspirapolvere. Una vera e propria giungla fatta di watt, potenze, fili più o meno lunghi, colori e centinaia e più accessori da aggiungere.

Eppure, tra i mille risultati, è impossibile non farsi catturare da nomi e brand che sono entrati a far parte della nostra quotidianità.


Come Philips che con la sua scopa elettrica senza fili ciclonica è pronto ad alleggerirci la vita domestica combattendo i gatti di polvere senza perdere la testa: niente filo, super veloce e con ben 65 minuti di autonomia.

Ogni giorno un pezzetto

Sembra una banalità ma solo con il tempo si capisce che fare ‘qualcosa ogni giorno’ ci permetterà di concludere più facilmente, e in tempi decisamente più brevi, le pulizie di casa.

Non sono una fan di excel o di tabelle, ma cercare di creare una schedulazione per ogni stanza o faccenda di casa ci permette di faticare molto meno e, allo stesso tempo, avere una casa sempre in ordine.

La cooperazione

Per alcuni può sembrare stupido o scontato, ma la cooperazione in una vita di coppia è fondamentale. Dividersi i compiti è il primo step per fare prima e meglio.

Ovviamente ognuno di noi ha le sue peculiarità, oltre a qualche piccola fissazione, il trucco sta proprio nel bilanciare i compiti nel modo migliore.

Chi cucina non sparecchia, ma butta la pattumiera. Chi pulisce il bagno, non si occupa della lavatrice ma cambia le lenzuola.

Sembra poco, ma ridurrà drasticamente i tempi.

La pigrizia non deve vincere

Certo meglio oziare sul divano piuttosto che prendere in mano straccio e spruzzino. Meglio una bella passeggiata piuttosto che strofinare per eliminare il calcare.

Sono tante le cose da fare piuttosto che pulire ma rinunciare a quelle piccole abitudini quotidiane per tenere in ordine la casa ci porterà a pagarla cara quando prendere in mano la situazione.

Ordine, il tuo migliore amico

La sedia al posto dell’armadio. Il sacco dei panni sporchi che straripa. Il rossetto appoggiato sul mobile perché “tanto lo metto via dopo”.

Ecco tutte queste cose sono da D I M E N T I C A R E: per risparmiare tempo durante le pulizie di casa è necessario essere ordinati ogni giorno. Usare una cosa e poi rimetterla al suo posto e farlo anche quando gli altri (cof cof) se ne dimenticano.

Potrebbe sembrare quasi un disturbo ossessivo compulsivo, ma vi assicuro che è il primo, piccolo, passo per fare tutto senza fatica e alla velocità della luce.

Detto questo c’è una cosa che proprio non mi riuscirà mai: stirare.

Ma ne riparleremo, forse.

Post in collaborazione con Philips

Guarda anche

0 commenti