Ultimi Articoli

L'ERBOLARIO - Olio di Macassar

Come vi avevo annunciato, oggi parliamo dell'Olio di Macassar firmato L'Erbolario, uno dei rarissimi acquisti che ho fatto dopo avere provato il campioncino.
L'ho provato per la prima volta un paio di anni fa e mi ero trovata oscenamente bene! O_o
La faccina parla chiaro: ero talmente scettica all'idea di mettermi dell'olio in testa che quando ho visto i risultati ero sconvolta.

Per cercare di ovviare al problema capelli secchi in estate, ho deciso di comprare il full size e di provare a risolvere qualcosa con l'aiuto di questo olio.
Ma andiamo per punti.
L'Olio di Macassar è di colore giallo brillante con un intenso profumo di chiodi di garofano. Viene venduto in una boccetta di vetro da 100 ml al prezzo di 11.50 euro. L'assenza di erogatori rende l'utilizzo un po' complicato e "unto" XD Per questo motivo consiglio di chiudere la boccetta dopo che avete lavato le mani se non volete che faccia voli tipo saponetta in doccia! XD

Il sito dice:

"Un olio benefico in uso da secoli alle Isole Molucche, lavora in questa specialità dell’Erbolario, fianco a fianco con l’Olio di Cocco e di Mandorle, Cananga, Arancio dolce, Chiodi di Garofano e Bergamotto. L’azione congiunta di questi estratti ed essenze è unica: ricostituente, rinforzante, lucidante.

Distribuire massaggiando con cura sui capelli asciutti. Lasciare in posa almeno per trenta minuti oppure, per prolungare vantaggiosamente l’assorbimento dei principi attivi, anche per tutta la notte. Il risciacquo non darà problemi, perché l’Olio di Macassar è leggerissimo. L’impacco darà vigore e luminosità anche ai capelli più inariditi. Applicato prima dei bagni di sole e di mare, questo Olio costituisce una protezione ideale dagli agenti aggressivi come sale e raggi solari."

Non posso fare altro che confermare i prodigi elencati dal sito, quest'olio non sbaglia davvero un colpo.
In spiaggia non ho avuto l'occasione di provarlo, ma l'ho già testato un po' di volte come impacco pre - shampoo.
Pettino bene i capelli, lo distribuisco su tutta la lunghezza, lascio in posa per un'oretta e poi passo al lavaggio.
L'olio si sciacqua facilmente e, una volta asciutti i capelli risultano morbidi, districati, leggeri, ristrutturati e lievemente profumati.
Non ho mai provato a tenerlo in posa una notte perchè l'idea di dormire con la testa impacchettata con questo caldo proprio non mi piace!
Il problema capelli secchi non l'ho ancora del tutto risolto, ma utilizzando questo prodotto inizio a vedere dei miglioramenti.

E' ottimo anche come ristrutturante per capelli rovinati dal cloro. L'ho fatto provare a mia mamma, assidua frequentatrice di piscina, e anche lei ha riscontrato dei miglioramenti.
Calcolate che sia i miei capelli che i suoi sono anche stressati dalla tinta, quindi si trova a combattere contro delle brutte bestie.

L'unico difetto che ho trovato in quest'olio è, appunto, la confezione. Per rendere più pratica l'applicazione l'ho travasato in un contenitore spray di quelli che si trovano da Muji e direi che così va molto meglio!

Io lo straconsiglio!


*L*

Guarda anche

9 commenti

  1. L'ho provato anch'io e sono daccordissimo con te!
    Comunque complimenti per il blog!!

    RispondiElimina
  2. Io uso esattamente alla stessa maniera l'olio di semi di lino della Forsan (ma credo che uno valga l'altro). Solo che lo tengo in posa moooolto di più, tra le 5 e le 12 ore. :D I risultati sono gli stessi che elenchi tu (a me rimane in testa un vago odore di cetriolo, però. :D )
    Tu l'hai mai provato per caso? Se sì, l'olio di Macassar è migliore? Dengh'iù! ;)

    RispondiElimina
  3. @Cristina - PeeBeforePolish

    No quello della forsan mai. L'unico semi di lino che io abbia mai usato è di bottega verde, ma lo applico sulle punte dei capelli bagnati prima di passare il phon e poi su tutta la lunghezza dei capelli appena asciugati ;)

    *L*

    RispondiElimina
  4. anche io come Cristina - PeeBeforePolish uso l'olio della Forsan e la differenza di nota quando non lo utilizzo, l'unica cosa che mi frena è la mia inguaribile pigrizia :( se lo facessi con costanza avrei risolto!

    RispondiElimina
  5. Ohi ragazze, quanto tempo! Spero abbiate passato una bella estate. ;)
    Grazie per la segnalazione. I miei capelli al momento non stanno malaccio ed è un vero miracolo, ma qualche impacco non sarebbe male!
    Un bacione.
    M.

    RispondiElimina
  6. Dovrei provarlo, ho i capelli grassi ma le punte si spezzano sempre anche se ci sto attenta e li curo però a quanto pare non è abbastanza. Avevo pensato di prendere l'olio di semi di lino dei provenzali per utilizzarlo proprio come hai fatto tu con questo. Chissà quale è meglio...

    RispondiElimina
  7. Mi sa che me lo procurerò, è da un bel po' che non faccio impacchi (per un periodo ho usato anche il burro di karitè) e i capelli effettivamente hanno un'aria da "scopa di saggina".

    RispondiElimina
  8. Ottimo suggerimento! Una sola domanda: non è necessario inumidire i capelli prima di passare l'olio come generalmente si fa con tutti i prodotti oliosi?

    RispondiElimina
  9. @lafranci

    oddio bella domanda XD
    Non credo, o almeno, da incosciente ho seguito le istruzioni della confezione dove parla di capelli asciutti, per il resto non so nulla XD

    *L*

    RispondiElimina